Ipocondria: dai sintomi alle possibili cure

//Ipocondria: dai sintomi alle possibili cure

Ipocondria: dai sintomi alle possibili cure

Quello che comunemente chiamiamo Ipocondria, oggi, viene annoverato, nel manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM), con il termine Disturbo da Ansia di Malattia. Le persone affette da tale disturbo provano notevole sofferenza e si rivolgono, costantemente, a specialisti dell’ambito medico, nonostante i risultati delle visite e delle analisi non confermino i loro timori.

Il Disturbo da Ansia di Malattia consiste in un eccessivo timore verso le malattie e paura di ammalarsi. Pertanto, la persona che soffre di ipocondria sottrae molto tempo ed energie durante l’arco della sua giornata. Il pensiero è rivolto alla preoccupazione delle malattie, che lo portano, spesso, ad un rendimento minore da un punto di vista lavorativo e relazionale.

Come già detto, l’ipocondriaco vive con la costante paura di ammalarsi. Questa eccessiva preoccupazione porta la persona che ne soffre a sottoporsi a continui esami, accertamenti a causa della errata convinzione a sviluppare malattie.

All’origine di tale disturbo possono influire fattori come la personalità, le esperienze di vita e l’ereditarietà. Si è visto che nelle famiglie degli ipocondriaci l’educazione è basata su una eccessiva preoccupazione. Spesso sono famiglie che mettono in atto dinamiche di iperprotezione verso i figli.

In altre casi, esistono problemi reali legati a malattie o traumi vissuti in prima persona o all’interno del sistema familiare e/o relazionale. A volte, è presente nelle persone, affette da questo disturbo, una elevata suggestionabilità riguardo alle malattie.

Il Disturbo da Ansia di Malattia è un disturbo caratterizzato da una eccessiva e persistente preoccupazione per la salute. Le persone che soffrono di questo disturbo possono occupare gran parte della giornata a pensare alla propria salute. Questo porta il soggetto a sottoporsi ad analisi estenuanti, inutili e costose. Spesso hanno bisogno di sentirsi costantemente rassicurati dagli altri.

Nel DSM-5 troviamo un elenco di sintomi che caratterizzano questo disturbo:

  • eccessiva preoccupazione di avere una grave malattia, che può essere accompagnata o meno da sintomi somatici;
  • livelli molto alti di ansia per il proprio stato di salute;
  • costante e durevole messa in atto di comportamenti correlati alla salute;
  • elevato dispendio di tempo e di energie per preoccupazioni riguardanti la salute;

Spesso le cause sono legate a problemi familiari di salute o amici, parenti in condizioni gravi. Questo può aumentare la predisposizione ad avere un’eccessiva ansia per le malattie.

Il Disturbo da Ansia di Malattia può diventare molto invalidante per la persona che ne soffre. Per questa ragion, rivolgersi ad uno psicoterapeuta permette di modificare i pensieri intrusivi di natura disfunzionale e ridurre l’eccessiva preoccupazione verso le malattie. Inoltre, imparare a lasciarsi andare e diminuire il controllo su se stessi aiuta l’individuo a vivere i momenti di vita in modo più piacevole e leggero.

Grazie all’aiuto del terapeuta vengono individuati i fattori che ostacolano la guarigione, favorendo così l’utilizzo di schemi più funzionali, migliorando la qualità della vita, fino a quel momento ostacolata dal timore di avere una grave malattia.

2019-08-10T14:07:58+00:00 10/08/2019|